Recensione Bitcoin Revolution

Che molte persone abbiano ottenuto importanti benefici investendo in bitcoin è un dato di fatto. Questo successo planetario ha prodotto un proliferare senza controllo di libri, articoli informativi, esperienze e servizi dedicati a coloro che hanno deciso o stanno decidendo di investire in bitcoin.

Diventare milionari in poche ore: realtà o truffa?

Tutta questa proliferazione ha generato anche una certa confusione in coloro non particolarmente addentro la materia, già di per sé complicata dall’essere qualcosa di completamente nuovo.

Recensione Bitcoin Revolution: legale e sicuro? Possibile truffa o no?

Di questa confusione, ovviamente, hanno approfittato in molti, riversando in rete metodi e piattaforme apparentemente dedicate al bitcoin ma di cui hanno sfruttato esclusivamente il nome, con il fine di intercettare aspiranti investitori attratti da concetti come facile, veloce e automatizzato, facendo leva sulla scarsa informazione e sulla confusione terminologica.

Questo è il caso di Bitcoin Revolution che con i bitcoin, di cui si parla ampiamente anche sui media nazionali, non ha nulla a che vedere, trattandosi in realtà di vera e propria truffa.

Conoscere le regole per prevenire i rischi: CONSOB e CySEC

Per quanto la realtà dei bitcoin possa sembrare nuova, questo non vuol dire che ad oggi non vi siano sistemi di controllo e regolamentazione il cui scopo è quello di salvaguardare gli interessi degli investitori, da una parte, ma anche di coloro che lavorano nel pieno rispetto delle regole offrendo un servizio legale e sicuro.

Lo scopo della regolamentazione, ovviamente, è anche quello di preservare il mercato finanziario dagli speculatori che puntano a fare business in maniera illecita, o comunque sia attuando dei sistemi truffaldini. Questo è il caso di Bitcoin Revolution, un presunto metodo che pur non rispettando alcuna regola e non possedendo alcuna certificazione, è riuscito a ritagliarsi un proprio spazio a danno di ignari investitori.

Tutto ciò spiega l’importanza di conoscere meglio il funzionamento del mercato finanziario, quello vero, che ruota intorno ai bitcoin.

Sono due gli elementi a cui prestare attenzione quando ci si avvicina a qualche piattaforma o metodologia che promette facili guadagni o di arricchirvi senza fare nulla e con pochissimo tempo: le autorizzazioni CONSOB e la certificazione CySEC.

Probabilmente la CONSOB non dovrebbe necessitare di presentazione, in ogni caso ricordiamo che è l’acronimo di Commissione nazionale per le società e la Borsa ed è proprio l’ente che si occupa, in concerto con la Banca D’Italia, di tutelare i diritti dei risparmiatori italiani rilasciando specifiche autorizzazioni a quelle società che intendono proporsi come intermediatori finanziari. In sostanza vuol dire che una società seria dovrebbe possedere quest’autorizzazione, rilasciata in seguito a rigidi controlli.

Autorizzazione che il metodo Bitcoin Revolution non possiede affatto. La certificazione CySEC, invece, riguarda le autorizzazioni rilasciate da questo istituto europeo a vantaggio dei broker di operazioni binarie, quindi coloro che operano anche sui bitcoin.

Si tratta di un ente ufficiale, ed il fatto che il metodo Bitcoin Revolution ne sia sprovvisto aiuta a capire che si tratta di qualcosa che opera al di fuori della legge e contro ogni forma di regolamentazione. Una vera e propria truffa da cui mantenersi a debita distanza.