Notizie

Ultime notizie che riguardando il mondo delle criptovalute più famose e su cui è conveninente è investire, come ad esempio i Bitcoin, ma ne nascono moltissime quasi tutti i giorni e rimanere informati è fondamentale.

Ultime notizie sulle criptovalute e sui Bitcoin

Hardware

Articoli inerenti ai vari wallet hardware disponibili sul mercato delle criptovalute e Bitcoin: wallet o minare.

I migliori Wallet Hardware per criptovalute e Bitcoin

Esistono hardware per poter minare i Bitcoin? Se si quali usare?

Una delle domande maggiormente frequenti che ci si pone quando si decide di minare i bitcoin consiste nel cercare quali siano i migliori hardware che consentono a tutti gli effetti di svolgere questo genere di operazione.
Vediamo ora se questi sono realmente presenti e come identificarli.

L’hardware per il mining di Bitcoin esiste realmente?

A queste domanda occorre rispondere in modo positivo: per minare i bitcoin esistono degli hardware che possono essere assemblati e che permettono effettivamente di svolgere l’operazione di estrazione dei Bitcoin.

Occorre sottolineare però che questi possono essere assemblati e che, sui vari siti e-commerce, è anche possibile trovare i vari macchinari già assemblati per svolgere la suddetta procedura senza riscontrare delle grosse problematiche.

Bisogna prendere in considerazione il fatto che l’operazione deve essere svolta con strumenti specifici dato che il PC che viene utilizzato tutti i giorni non è adeguato allo svolgimento di questa procedura.

Come deve essere l’hardware

Per quanto riguarda le caratteristiche tecniche dell’hardware per il MINARE I BITCOIN, è necessario che lo strumento sia dotato di un processore che operi a velocità elevate con estrema costanza, offrendo quindi l’opportunità di svolgere tutte le svariate procedure senza alcuna interruzione, garantendo quindi la massima stabilità del macchinario.

Bisogna anche valutare il consumo di corrente elettrica dato che questi strumenti, dovendo operare ad alti ritmi, devono anche utilizzare una quantità medio alta di energia elettrica affinché possano essere alimentati.
Inoltre anche una buona scheda video deve essere presente in questo insieme di specifiche tecniche, in maniera tale che si possa potenziare al massimo la prestazione dello stesso computer.

Pertanto occorre valutare attentamente tutti questi particolari aspetti affinché sia possibile avere in mano uno strumento che operi in maniera costante nel tempo e che garantisca un lavoro ottimale.

Hardware ma non solo

Ovviamente occorre anche parlare del fatto che, per minare i bitcoin non è sufficiente avere solo un ottimo computer che offra delle prestazioni ottimali e che operi a ritmi elevati.

L’operazione del mining richiede la collaborazione con altre persone che intendono svolgere la medesima operazione, cosa che comporta una suddivisione del guadagno ottenuto ma anche un carico di lavoro inferiore.

Online è possibile trovare un’ampia gamma di pool di mining per i Bitcoin, che permettono di partecipare a questo genere di attività che offre l’occasione di ottenere il miglior compenso possibile senza che la macchina possa subire dei danneggiamenti e si possano, di conseguenza, palesare delle situazioni complesse da fronteggiare.

Oltre al mining pool, occorre entrare in possesso del miglior portafoglio di bitcoin : il wallet offline permette il trasferimento degli indirizzi della criptovaluta e metterla al sicuro, evitando che questa possa essere esposta a tutti i potenziali attacchi che spesso vengono effettuati online e che hanno, come obiettivo finale, proprio quello di rubare la moneta virtuale, creando una situazione abbastanza complessa da fronteggiare.

Dove depositare i bitcoin, dunque?

La scelta dipende principalmente dalle proprie esigenze e soprattutto dal grado di protezione che si vuole ottenere.

Generalmente è consigliato un wallet fisico esterno, come il ledger nano X, il quale permette a tutti gli effetti di ottenere il massimo grado di protezione ed evitare appunto che i Bitcoin rimangano su exchange o lo smarrimento delle chiavi private.

Pertanto dal mining si passa anche alla conservazione delle monete virtuali, le quali devono essere sempre protette proprio per prevenire il furto delle medesime.