Quotazione Bitcoin euro

Il Bitcoin è una moneta virtuale che fa parte delle criptovalute, nonché monete elettroniche.
Le suddette vengono utilizzate per le transazioni su Internet, in quanto capaci di fare in modo che siano dirette ed immediate da qualunque angolo del mondo.

Un altro grande vantaggio delle criptovalute è la totale assenza di controllo da parte di enti governativi e banche, ma il loro valore è determinato esclusivamente dall’andandamento del mercato sul web.

Quotazione Bitcoin

Come menzionato nel paragrafo precedente, la quotazione Bitcoin in Euro è determinata dalla domanda e dall’offerta attraverso gli scambi degli utenti, questo può avvenire tramite le apposite piattaforme oppure anche offline tra persone.

Il Bitcoin viene altresì utilizzato per il trading online, anche senza esserne in possesso, attraverso le piattaforme di vendita derivati, oppure comprati sul web acquistando il bitcoin fisico.

Per effettuare tale operazione di trading è però necessario iscriversi ad apposite piattaforme, sulle quali è possibile ottenere in tempo reale tutte le informazioni relative alla quotazione Bitcon Euro, effettuare tutte le dovute analisi tecniche e decidere se scambiare o acquistare.
Al fine di facilitare gli acquirenti e i trader, sono inoltre presenti dei grafici che indicano l’andamento in modo sintetico.

Quotazione Bitcoin Euro (BTC/EUR): e grafico in tempo reale e asso di cambio

Puoi conservare i tuoi bitcoin in un wallet (portafogli), il quale fungerà da vera e propria cassaforte per depositare il proprio denaro da utilizzare per le varie transazioni.
Quest’ultimo sarà inoltre composto da una chiave pubblica e privata collegate al wallet per permettere di riceve o inviare i propri bitcoin.
Le commissioni hanno un costo decisamente più contenuto rispetto ai classici sistemi di trasferimento di denaro.

Nota bene: qualora si volesse procedere all’acquisto della criptovaluta, il capitale è al completo rischio dell’acquirente o dell’investitore.

Come funzionano i Bitcoin

Quando si decide di acquistare dei Bitcoin, le transazioni vengono validate tramite un processo chiamato mining, il quale crea dei codici per consentirne la validazione e garantire il massimo livello di sicurezza per il compimento della transazione.

Pertanto non esistono banconote fisiche, ma solo un database distribuito ( blockchain ) che permettere di tenere il registro di tutte le transazioni.
I Bitcoin possono essere acquistati e venduti da siti specializzati, da utenti privati, ma anche presso alcuni sportelli ATM.

In questi ultimi basta inserire degli Euro in contanti, digitare il numero del proprio wallet e farsi accreditare su di esso i Bitcoin.

Pro e contro dei Bitcoin

I Bitcoin hanno ovviamente una serie di pro e contro, tra cui:

Pro:

  • possibilità di effettuare transazioni con bassissime commissioni;- possibilità di inviare valore da una parte all’altra del mondo in pochissimo tempo, 24h su 2h 7 giorni su 7
  • assoluta mancanza di controlli da parte di banche o enti governativi;- totale autonomia nella gestione del proprio capitale e dei propri bitcoin

Contro:

  • c’è un alto rischio di perdere il proprio investimento, sia per le forti fluttuazioni della valutazione del bitcoin sia per alcune frodi o hacking
  • totale esposizione ad un mercato selvaggio e e non ancora regolamentato

Quanto vale un bitcoin in euro?

Bitcoin oggi ha registrato il suo ultimo valore in 11.070,0000 €. L’andamento storico, a pochi anni dalla sua nascita, ha subito forti variazioni di prezzo: nel 2010 valeva solo 0,003 dollari, rispondenti a circa 0,0027 centesimi di Euro.

L’incremento della notorietà della valuta ha visto emergere nel corso del tempo ondate rialziste che gli hanno fatto raggiungere picchi oscillanti tra i 31 dollari, 27,89€, alla fine del 2010, per poi tornare a quota 13 dollari, 11,70€, sul finire del 2012.

Negli anni successivi, tra il 2013 e il 2016, il valore di bitcoin oscilla tra i 100 e i 1.200 dollari, mentre l’anno 2017 si fa portavoce di una vera e propria esplosione del prezzo. Nuovi record da 2 mila dollari agli inizi di Maggio, 5 mila dollari a Settembre, fino al valore massimo di 20 mila dollari entro la fine dello stesso anno.

Le previsioni sui suoi andamenti futuri si dividono tra ribassiste e rialziste in egual misura. I più ottimisti sostengono che si potrebbe registrare un valore pari a 100 mila dollari entro il 2021.

Quanti sono i Bitcoin?

Il numero massimo di Bitcoin che verranno mai estratti è limitato a 21 milioni di unità. Il numero esatto che può essere in circolazione può differire a causa di quei Bitcoin che vengono “persi per sempre” nel corso degli anni, ad esempio quando qualcuno perde la propria chiave privata che contiene i propri Bitcoine non è più in grado di recuperarli (casi di decessi ed altro ancora).

È importante che esista un limite rigido al numero di monete e che si tratta di una conoscenza condivisa. Nessuno deve poter essere in grado di produrre un numero maggiore di monete in modo totalmente arbitrario.

L’offerta massima totale di Bitcoin ammonta a circa 21 milioni ed è importante e cruciale che esista un limite. Le banche centrali possono stampare le proprie valute per un capriccio, rendendo il flusso di cassa del tutto imprevedibile.

Con i Bitcoin, invece, si ha un processo assolutamente prevedibile, calcolato attraverso una formula. Secondo questa formula, saranno disponibili quasi 21 milioni di bitcoin. Per essere precisi, verranno creati in totale 20.999.999,9796 Bitcoin.

Cosa sono e come funzionano i Bitcoin?

Bitcoin è considerata la regina madre di tutte le criptovalute, nate successivamente sulla base di logiche emulative. Si tratta della criptovaluta per eccellenza, nata per prima, che ha dato il via alla genesi di una nuova forma di denaro circolante.

La creazione di questa moneta matematica ha risposto all’esigenza di creare in un contesto economico mondiale di crisi, come quello registrato nel 2008-2009, una forza propulsiva nuova che ridesse fiducia al commercio sotto il profilo monetario.

Se pensiamo che bitcoin è utilizzabile da tutti, ovunque, senza limitazioni di orari, enti, sportelli bancari e quant’altro ci rendiamo conto del fatto che si tratta di una rivoluzione digitale che ha consentito alla creazione di una moneta per tutti, ovunque, che per nascere non ha dovuto attraversare le lungaggini legislative dei governi.

Bitcoin è una riserva di denaro paragonabile all’oro. Potremmo definirla oro digitale. Si usa come qualsiasi altro asset digitale e non conosce confini di leggi, limitazioni, imposizioni e regolamenti. E’ una moneta nata dall’uomo, per l’uomo.